Bandiera Blu 2023: il sindaco Cisternino e consigliera Gerardi sventolano il vessillo blu

Assegnata per la 12esima volta la Bandiera Blu a Melendugno. Le spiagge premiate sono  Roca, San Foca Nord, San Foca Centro, Torre Specchia, Torre Sant’Andrea e Torre dell’Orso.

Il prestigioso riconoscimento, assegnato dalla Foundation for Environmental Education (FEE), premia le località balneari che soddisfano elevati standard di qualità, sicurezza, educazione ambientale e gestione sostenibile delle risorse.

In provincia di Lecce le altre bandiere blu assegnate sono alle località di  Castro – Zinzulusa, La Sorgente, Salve – Marina di Pescoluse/Posto Vecchio/Torre Pali,  Ugento – Torre San Giovanni/ Torre Mozza/ Lido Marini,  Gallipoli – Litoranea Sud, Litoranea Nord,  Nardò – Porto Selvaggio, Sant’Isidoro, Santa Caterina, Santa Maria al Bagno, Torre Squillace.

A ritirare il prestigioso vessillo blu è toccato al Sindaco di Melendugno, Maurizio Cisternino, e alla consigliera Patrizia Gerardi.

Perchè venga assegnata la Bandiera Blu le località costiere europee devono soddisfare alcuni criteri di qualità relativi:

•La qualità delle acque di balneazione: le acque devono essere pulite e salubri, conformi ai valori stabiliti dalla normativa vigente.

•La depurazione delle acque reflue: è necessaria un’adeguata rete fognaria che convogli le acque reflue domestiche e industriali verso un impianto di depurazione efficiente.

•La gestione dei rifiuti: deve essere organizzata una raccolta differenziata efficiente e il corretto conferimento in discarica.

•Servizi e sicurezza: devono essere presenti servizi come docce e gabinetti pubblici, postazioni di salvataggio o di primo soccorso, accessi per disabili, una adeguata sorveglianza.

•Turismo sostenibile: devono essere promosse iniziative per un turismo eco-compatibile e di qualità.

•Educazione ambientale: occorrono iniziative per la sensibilizzazione dei cittadini e dei turisti su temi ambientali.

Elenco completo delle bandiere blu 2023

Lasciaci un commento