Villeggianti indignati dal frastuono provocano controlli a tappeto dei vigili urbani

4 agosto 2013 – Non passa giorno che ognuno di noi non riceva una notifica su un qualche evento che si terrà nelle ore notturne nelle marine di Melendugno. premio_nahi_urban_policeAlcune volte però questi eventi si trasformano in qualcosa di più e invece di terminare come impone la legge in un orario consono si protraggono fino al mattino inoltrato, ed ecco che villeggianti indignati, poi, si rivolgano alle forze di polizia locale per segnalare questi abusi e la risposta dei vigili urbani di Melendugno non si fa attendere. Abbiamo raggiunto il comandante della polizia locale, cap. Antonio Nahi.

«Nei giorni scorsi abbiamo notificato cinque diffide ad altrettanti bar perché si attenessero alle vigenti norme in materia” – ci ha rivelato il Comandante Nahi – qualcuno però ha fatto orecchio da mercante e alle prime ore dell’alba le pattuglie della Polizia Locale, con verbale ispettivo in luoghi diversi dalla privata dimora (art. 13 l. 689/81), hanno accertato e contestato ad un bar-pizzeria di Torre dell’Orso e ad un altro a Torre Saracena, il trattenimento in difetto di autorizzazioni. Le disposizione del Ministero dell’Interno sono chiare – continua il comandante – non si possono tenere trattenimenti musicali, specialmente all’esterno, in modo continuato senza munirsi della prevista licenza dell’art. 68 del TULPS. Per ottenerla occorre richiedere il parere della Commissione di Vigilanza sui trattenimenti e spettacoli – spiega il Comandante Nahi – per questo motivo molti sono stati già diffidati e qualcuno dovrà rispondere della violazione all’Art. 68, 1° comma del TULPS, ora depenalizzato; la sanzione prevista è di Euro 516,00«.

I controlli commerciali e ambientali non finiranno qui, dunque. Giorni addietro un noto locale notturno di Torre dell’Orso è stato raggiunto da analogo verbale ed ora rischia perfino d’esser chiuso, come già avvento in passato. Anche un altro pubblico esercizio, a Melendugno, rischia di dover abbassare le saracinesche; nei confronti del titolare è stato già notificato l’inizio del procedimento.

«L’attività della Polizia Locale in questi ultimi giorni è stata intensificata con pattuglie notturne fino alle 2 del mattino e oltre se necessario – ci dice il Comandante – I controlli continueranno con lo sgombero di commercianti abusivi lungo le strade e le pinete, come nei giorni scorsi e riprenderemo a verbalizzare ancora nelle pinete dove molti credono di poter bivaccare a loro piacimento ignorando che si tratta di Zone SIC, con severe ordinanze che ne impongono la salvaguardia. Lasciar correre su qualche piccola infrazione ci può anche stare ma abusare del nostro Territorio, assolutamente no».

Conclude il Comandante Nahi, amareggiato per quanti, senza alcun rispetto, portano lo scempio specialmente nelle pinete e sugli arenili. E chi conosce il Comandante sa bene l’amore viscerale che lo lega alla sua Terra. È probabile che questo sia solo l’inizio e che i controlli continueranno anche nei prossimi giorni tenendo anche conto del fatto che lo scorso anno proprio il Comando dei vigili di Melendugno è stato insignito della targa “Urban Polis”: “Per la qualificata attività svolta nella gestione territoriale”.

Francesco Cappello

Lasciaci un commento