Vicenda “Acqua Rossa”: Aqp minaccia taglio acqua a chi non ha pagato le bollette

29 luglio 2015 – Numerosi cittadini di Melendugno, coinvolti, loro malgrado, nell’annosa questione “Acqua Rossa” di Melendugno, in questo periodo stanno ricevendo dei preavvisi di sospensione nell’erogazione dell’acqua e formale messa in mora per il mancato pagamento di alcune bollette Aqp, riconducibili agli anni 2010/2011, periodo in cui si è verificato il problema dell’acqua rossa. Da allora, gli stessi, non ricevono bollette dell’acqua.

In quegli anni numerose furono le iniziative da parte di associazioni e comitati, stante la fuoriuscita di acqua rossa dalle condutture e l’Ente avviò una serie di interventi per la sostituzione di parte delle stesse presenti nel territorio di Melendugno. Seguirono anche numerose denunce e attualmente è in corso di svolgimento un processo penale, in fase d’appello, contro i vertici di Acquedotto, la cui udienza conclusiva è fissata per il giorno 19 Ottobre 2015. L’Avv. Francesco Stella, legale dell’Associazione Federconsumatori, che sta seguendo la vicenda per conto di numerosi associati, dichiara di ricevere quotidianamente numerosi cittadini preoccupati per tale situazione e, quindi, di essersi attivato avviando dei contatti con l’ufficio legale di Aqp per definire la questione, che dura ormai da tanti anni.

Ora, dichiara l’avv. Stella, invitiamo il Sindaco di Melendugno ad affrontare la questione anche a livello istituzionale, e per questo lo esortiamo ad incontrarci e fare il punto della situazione in modo da avviare le opportune iniziative a difesa dei cittadini coinvolti. Bisogna assolutamente scongiurare la sospensione dell’erogazione dell’acqua che come minaccia Aqp, avverrà entro i primi giorni di settembre 2015.

Ad essere coinvolti sono numerosi cittadini di Melendugno, molto preoccupati per questa situazione, pertanto, invitiamo tutti coloro che sono interessati a rivolgersi all sportello FEDERCONSUMATORI, aperto tutti i Martedi dalle 17:00 alle 19:00, in P.zza Risorgimento n.37.

Lasciaci un commento