Ricercatori creano piccione robot: sbatte le ali come se fossero vere

La maggior parte di noi vede uccelli ogni giorno. Guardi fuori e gli amici piumati, tra cui i piccioni, sono ovunque. E se ti dicessi che soprattutto i piccioni rischiano di non essere originali? O almeno in un futuro ciò che vedrai potrebbe non essere proprio del tutto naturale.

Alcuni ricercatori di robotica della Stanford University hanno messo a punto, per ora, un’ala, di piccione, in tutto e per tutto simile ad una naturale. Quest’ala sbatte l’ala come se appartenesse veramente ad un piccione. Si piega in due punti come una vera. PigeonBot si chiama il progetto e la finalità è chiara: creare un piccione robot e per rendere le ali più simili alle originali i ricercatori americani hanno dovuto impiantare le piume, reali, di piccione morti.

Lo scopo del progetto non era solo quello di creare uccelli-robot da inviare nel cielo per puro divertimento ma fornire ai ricercatori un modo più semplice per studiare come funzionano le ali di un piccione per tenerlo in alto. Apparentemente quel piano ha funzionato magnificamente, dato che un secondo studio usando le ali robotiche ha rivelato uno dei segreti di come le ali di piccione si muovono durante il volo e potrebbe aiutare le macchine aviotrasportate a virare in volo con angoli più ristretti.

Francesco Cappello

Lasciaci un commento