Politiche 2013, votare è sia un diritto che un dovere

23 febbraio 2013 – Tra poco più di 48 ore si conosceranno i risultati di queste elezioni politiche 2013. La redazione di melendugno.net seguirà in diretta le operazione di spoglio nei seggi di Melendugno e Borgagne comunicandone tempestivamente, ai suoi lettori, i risultati. elezioni_2013Oltre 2mila votanti che certamente non influenzeranno i risultati nazionali ma che potrebbero essere uno specchio di questa tornata elettorale. Ricordiamo che votare è sia un diritto che un dovere. Un diritto, consegnatoci dai nostri padri, che hanno lottato per assicurarlo alle generazioni successive. Un dovere poiché la stessa nostra Costituzione, all’art. 48, sancisce che andare a votare è un dovere civico del cittadino. Un dovere che all’inizio era considerato un reato non recarsi ad esprimere il proprio voto, che ricordiamo ancora, è segreto e libero. Il legislatore ordinario aveva previsto alcune sanzioni in caso di mancato adempimento del dovere di voto (consistenti nella menzione del non voto nel certificato di buona condotta. Tali sanzioni sono comunque rimaste inapplicate già a partire dagli anni Settanta.

Francesco Cappello

Rispondi