Michele Emiliano su Twitter promette di leggere esposto contro TAP

5 aprile 2015 – E’ stato un sabato di passione per Michele Emiliano, candidato ad essere il sindaco di Puglia per le prossime elezioni regionali 2015. michele_emilianoSul suo terreno di caccia preferito, Twitter, l’ex sindaco di Bari è stato duramente messo alla prova da “grillini” e comitato NoTap tanto che ad un certo punto della querelle l’ex-magistrato si è fatto sfuggire un appuntamento importante: durante la prossima sagra, della sua campagna elettorale, che si terrà a Lecce il prossimo 11 aprile egli ha promesso che si schiererà a favore di una più ampia azione contro il Tap (Trans Adriatic Pipeline), il gasdotto che deve sbarcare a San Foca e che deve impiantare una centrale di depressurizzazione nelle campagne di Melendugno a 800 metri dall’abitato. Michele Emiliano in uno degli ultimi cinguettii non usa mezzi termini e prontamente risponde a chi gli chiede conto del Tap

«posso solo dire quel che farei se dipendesse da mie decisioni. Per il resto cercheremo di opporci».

Ed ecco che scatta la “trappola” dove si chiede pubblicamente un incontro un abboccamento in modo da concretizzare le belle parole, a poco meno di due mesi dalle elezioni regionali, con una visita congiunta presso la Procura della Repubblica. Il futuro Sindaco di Puglia non si tira certo indietro considerando anche il fatto che, a mezzo stampa, il candidato alla regione Puglia, Michele Emiliano, aveva dichiarato di essere disposto a tutto pur di vincere. Chissà se questo tutto non comprenda anche l’iscrizione al comitato NoTAP.

 

Francesco Cappello

Lasciaci un commento