Il PD di Melendugno chiede chiarimenti al Sindaco Potì sul medico a Borgagne

Carissimo Sindaco,

la presente per segnalare e invitare a risolvere con la massima urgenza, il gravissimo disservizio che si è venuto a creare nella frazione di Borgagne, a seguito del pensionamento del medico condotto dr. Riccardo Innocenzio. Stando alla lettera che il dott. Innocenzio Le ha inviato e che è apparsa sugli organi di stampa, da dove si evince che il dottore le muove gravi accuse: “quindi non risponde a verità, purtroppo, Sig. Sindaco la sua affermazione che la copertura sanitaria a Borgagne è assicurata, bensì, purtroppo, risponde a verità la mia affermazione che Borgagne è senza medico” – e da dove risulta a suo dire, che nonostante le sue segnalazioni tendenti a risolvere l’increscioso problema, Lei in qualità di massima autorità sanitaria comunale, nulla ha fatto tanto che buona parte dei cittadini di Borgagne si troverebbe in estrema difficoltà senza il medico di famiglia e viste le difficoltà del momento, impossibilitati a recarsi personalmente presso la USL PER FARE LA SCELTA DEL MEDICO, anche perché il Medico di riferimento non è stato ancora nominato.

Nel chiederLe di chiarire a noi, ma soprattutto ai cittadini di Borgagne, come stanno realmente i fatti, La esortiamo in qualità di massima Autorità Sanitaria Comunale, tenuto conto anche del particolare momento che le nostre comunità stanno vivendo a causa della pandemia coronavirus, di attivare immediatamente, tutto ciò che p necessario, per la nomina del nuovo medico condotto a Borgagne, al fine di eliminare questo increscioso disservizio.

 Il Segretario del circolo del PD di Melendugno e Borgagne

Dott. Pantaleo candido

Rispondi