giunta melendugno

Giunta fatta: a Mauro Russo deleghe più importanti

La composizione della Giunta comunale è il penultimo atto scaturito dalle elezioni amministrative del 12 giugno scorso. Completamente rinnovata la composizione dell’organo di governo del Comune di Melendugno.

L’atto successivo è l’insediamento del consiglio comunale con tutti i consiglieri di maggioranza e opposizione.

Il nuovo Sindaco di Melendugno, Maurizio Cisternino, terrà per sè la delega alla polizia municipale e della protezione civile.

Il nuovo uomo forte con le deleghe più consistenti è il nuovo vice Sindaco, Mauro Russo, alla sua terza esperienza nel ricoprire tale ruolo. L’assessore Russo avrà le deleghe ai Lavori Pubblici, Assetto del territorio e Urbanistica, Patrimonio, Igiene e Decoro Urbano.

Grazia Durante, alla prima esperienza, assumerà le deleghe all’Istruzione, Politiche del Personale, Politiche per il Lavoro, Politiche Agricole e Politiche per la Famiglia.

L’avvocato Francesco Stella, alla sua seconda esperienza amministrativa, avrà la delega al Turismo, al Contenzioso e agli Affari Generali.

Infine Sonia Petrachi, alla sua prima esperienza amministrativa, assumerà la delega alla cultura, al commercio e agli Insediamenti produttivi. É assessore esterno

Alcune curiosità sui nomi scelti dal neo Sindaco. Nonostante alcuni consiglieri comunali abbiano ricevuto più preferenze dagli elettori ipotizzando che essi sarebbero divenuti assessori il Sindaco Cisternino ha rispettato i patti sottoscritti durante gli accordi con le tre forze che compongono la Lista, Una città per tutti.

Per esempio, l’assessore Petrachi, non ha raggiunto le preferenze sufficienti per essere eletta consigliere comunale ma gli è stato assegnato comunque un assessorato esterno così come prevede la normativa. Questo ha provocato qualche insofferenza e alcuni screzi e pettegolezzi su un gruppo social su Facebook smorzati in meno di 24 ore.

Auguriamo a tutti, Sindaco, vice, assessori e consiglieri un proficuo buon lavoro per il bene della nostra comunità e dell’intero territorio.

Lasciaci un commento