giornata mondiale del sole

Giornata Mondiale del Sole, la nostra stella

Anche se oggi è manca all’appello, il 3 maggio, celebriamo la Giornata Mondiale del Sole. Il sole, stella del mattino, astro del nostro sistema solare. Si stima che abbia una temperatura media di 5700-6000° C.

Promozione di sistemi di accumulo fotovoltaico

Dal 2004 in Svizzera nel mese di maggio si organizzano dieci giornate dedicate al Sole in cui vengono fornite le informazioni riguardo l’energia solare. Gli organizzatori presentano i propri prodotti, servizi destinate al pubblico dei clienti privati.
Una fonte inesauribile, rinnovabile e che rimane costante nel tempo. La sua raccolta non comporta emissioni di CO2, tranne che per la produzione dei pannelli fotovoltaici, che sono in gran parte riciclabili. È una fonte energetica versatile con la quale si ricava sia energia elettrica, attraverso i pannelli solari fotovoltaici che l’energia termica.

In Italia, magari usufruendo del Superbonus 110%, l’agevolazione prevista dal D.R. che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica. Di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici negli edifici, oltre al cd Ecobonus che permette la riqualificazione energetica.

Oltre alla trasformazione dell’energia e della potenza del sistema solare da poter adattare in casa, ricordiamo, soprattutto, i benefici che la luce del sole apporta al nostro organismo.

La Vitamina D

Assimilare quotidianamente la Vitamina D avviene tramite gli alimenti ed anche tramite l’esposizione ai raggi ultravioletti del Sole.
La forma attiva della Vitamina D agisce nell’organismo favorendo l’assorbimento del calcio a livello intestinale, a livello di tessuto osseo, fondamentale per una corretta mineralizzazione dello scheletro.

Rischio di Osteoporosi

Secondo una ricerca della Fondazione Veronesi, il 70 % degli italiani è sotto il livello minimo di Vitamina D e sono a rischio di Osteoporosi.

L’osteoporosi è una malattia caratterizzata da una bassa densità di minerali nelle ossa. Le ossa di conseguenza divengono più fragili e sono esposte a un maggior rischio di frattura e traumi.
I micronutrienti consigliati per combattere e prevenire questa malattia sono il Calcio e la Vitamina D.
Adottando un piano alimentare, basato su una dieta variegata dal consumo di latte, pesce, verdure fresche stagionali e legumi, si adottano abitudini alimentari corrette. Praticare regolarmente dell’attività fisica è fondamentale per un buon mantenimento della funzione della struttura ossea a tutte le età, motivo basilare per cui si consiglia sin dall’infanzia l’attività motoria.

Esposizione solare

La vitamina D che il sole ci regala permette in primo luogo al calcio di fissarsi nelle ossa.
Infatti è doveroso esporsi al sole, con le dovute cautele (protezioni solari), almeno trenta minuti al giorno e meno di 45 min. in alcune fasce orarie in base al mese e alla stagione.
Si consiglia ai bambini al di sotto dei 3 anni che devono prendere il primo sole nelle prime ore mattutine, dalle 7 fino al massimo le 10.00 del mattino e dopo nel pomeriggio dalle 16.00 in poi. Per gli adulti l’orario consigliato si prolunga di un ora, sino le 11 e nel pomeriggio si consiglia dalle 15.00 in poi. L’orario dalle 12 alle 15 è assolutamente sconsigliato per il picco dei raggi UV.

Cristina De Luca

Rispondi