Giornata internazionale dei topi

Giornata internazionale dei topi. Rispondi al sondaggio

Il 4 aprile di ogni anno è la giornata internazionale dei topi. Chiunque abbia un topo come animale domestico e/o di compagnia, o chi si sta inorridendo in questo momento, sappia che questi mammiferi sono soggetti a miti e idee sbagliate. I topi sono in realtà amichevoli, leali, intelligenti e molto affettuosi. Sfortunatamente, hanno avuto un po’ di cattiva pubblicità nel corso dei secoli. Ma se si ha la fortuna di conoscere un ratto da solo tutte le loro qualità migliori vengono alla luce.

Adotteresti un ratto?

Storia della giornata internazionale dei topi

I ratti esistono da oltre 50 milioni di anni e hanno sempre avuto una cattiva reputazione! Anche se lo zodiaco cinese onora l’umile ratto come il primo animale del ciclo di dodici anni e associa i nati nell’anno del ratto con vari tratti di personalità positivi, tra cui ottimismo, intelligenza e diligenza.

In generale, però, i ratti hanno avuto una vita piuttosto dura nel corso dei secoli. Il dio indù Ganesha è spesso raffigurato a cavallo di un ratto e i credenti di solito gli attribuiscono connotazioni negative, con la piccola creatura vista come simbolo di desideri egoistici e abitudini distruttive che Ganesha può aiutarci a superare.

Questi astuti roditori sono stati a lungo incolpati della diffusione della peste bubbonica, in particolare durante la peste nera, che ha devastato l’Europa nel Medioevo e si stima che abbia spazzato via fino al 60% della popolazione. Un’accusa piuttosto pesante da superare, anche se ricerche più recenti non attribuiscono ai ratti tutta la responsabilità!

Il rat-baiting divenne particolarmente popolare nel Regno Unito durante il 19° secolo – in questo crudele sport di sangue, gli spettatori scommettevano su quanto velocemente un cane potesse uccidere una fossa piena di ratti. Nonostante le sue brutte origini, questo sport portò all’inizio del ratto addomesticato. Oltre a catturare topi per le fosse, i cacciatori di ratti vittoriani iniziarono anche ad allevare e vendere topi dai colori insoliti come animali domestici.

La Giornata internazionale dei topi è stata creata nel 2002 da un gruppo di appassionati di ratti domestici che volevano riabilitare la loro pessima reputazione. La giornata mira a gettare una luce positiva su questi animali e promuovere la loro cura e il loro benessere.

Le molte qualità dei topi

Nessuno è perfetto, e non si può negare che i ratti selvatici possono essere una specie fastidiosa e distruttiva. Tuttavia, i molti meravigliosi benefici dei ratti superano di gran lunga gli aspetti negativi!

In primo luogo, sono ottimi animali domestici. Contraddicendo la credenza popolare, questi roditori sono in realtà animali molto puliti e socievoli. È meglio tenerli almeno in coppia, e sono noti per la loro natura gentile e premurosa l’uno verso l’altro, e si aiutano a vicenda nei momenti di bisogno. Ci si può aspettare che i ratti domestici siano molto affettuosi anche verso le loro controparti umane, addomesticati per essere gentili e affettuosi.

I ratti sono anche molto intelligenti, in grado di capire i loro nomi e padroneggiare vari comandi – è stato anche dimostrato che sanno contare fino a quattro!

Grazie al loro acuto senso dell’olfatto, i ratti possono essere messi al lavoro in vari campi, per esempio per fiutare minacce come le mine terrestri e malattie come la tubercolosi. Grazie alla loro natura intelligente e affettuosa, sono anche ottimi animali da terapia.

Data la loro somiglianza con l’uomo sia in termini di fisiologia che di psicologia, i ratti sono stati utilizzati anche per il progresso della scienza medica, dando origine al termine “topo da laboratorio”. Mentre alcuni animalisti condannano il loro uso in questo contesto, i loro contributi come soggetti di test hanno aiutato a progredire nella comprensione e nel trattamento di varie malattie tra cui il cancro, il diabete, l’Alzheimer e, più recentemente, il Covid-19. Queste creature sono state anche fondamentali negli studi di intelligenza, apprendimento e comportamento grazie alle loro complesse psicologie e capacità emotive.

Qualunque cosa si voglia dire sui selvatici, la Giornata Mondiale del topo è tutta incentrata sull’onorare i contributi positivi dei ratti e i vari modi in cui hanno reso la nostra vita migliore.

Adotteresti un ratto?

Fonte

Lasciaci un commento