obesità degli animali

Giornata di sensibilizzazione sull’obesità degli animali, 13 ottobre

Noi umani siamo strani. Passiamo tutto il tempo disponibile a prenderci cura di noi, a fare palestra, a camminare per respirare aria pura e fare attività fisica a controllare il peso e se qualcosa non va ad andare dal nutrizionista e/o dal dietologo. E se qualcosa non funziona e non perdiamo peso velocemente e con costanza siamo pronti ad enormi sacrifici. Ma adottiamo le stesse misure per contenere l’obesità ai nostri animali domestici? Che ci crediate o meno anche gli animali possono soffrire, come noi, per disturbi legati al peso.
Il loro sovrappeso ha un impatto drastico sul loro stato generale di salute e riduce anche la loro qualità di vita che spesso interferisce con le attività quotidiane e il loro piacere di camminare e giocare.
È difficile negare ai nostri compagni pelosi il cibo che implorano costantemente, e vedere la gioia sui loro volti quando gli vengono dati dolcetti e avanzi del pranzo o della cena è una delle cose più belle di avere un animale domestico. Ma farlo regolarmente rischia di compromettere la loro salute.
Per sensibilizzare su questo problema e promuovere un’alimentazione sana per i nostri animali domestici, molti amanti degli animali si riuniscono un giorno all’anno per celebrare la Giornata di sensibilizzazione sull’obesità degli animali (13 ottobre).
Sono i veterinari che spesso guidano gli eventi. I proprietari sono incoraggiati a portare i loro cani e gatti per ricevere esami sanitari e screening gratuiti.
Possono quindi ricevere consigli, suggerimenti e piani da professionisti del settore per aiutare a ridurre il peso del cane o gatto e fermare il deterioramento della qualità del vita dei nostri animali domestici.

Rispondi