Emblema US Space Force assomiglia troppo a quello di Star Trek

Immaginate di essere un militare americano che ha un incarico speciale: creare un nuovo logo per una nuova forza militare americana: Space Force degli Stati Uniti. All’inizio questa forza rimarrà a terra, poi con il tempo, questa nuovo battaglione si ergerà al di là delle stelle. Ora quel militare avrà dovuto pensare ad uno stemma che volerà tra lo spazio, incollato sulle divise e dipinto sui razzi e poi, magari, sulle astronavi che solcheranno le stelle. Chissà cosa avrà pensato quel soldato americano e quanti studi e bozze avrà prima disegnato e poi strappato chiuso nel suo ufficio con i suoi supervisori e i suoi superiori che andavano e venivano chiedendo se quel logo fosse pronto e definitivo per essere presentato al suo comandante il capo, il presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump.

Un giorno quel grafico ha un’idea, ormai il logo è lì, stampato sul foglio e presumibilmente lo presenta a tutta la catena di comando finchè non arriva al presidente Trump che preso dall’entusiasmo lo annuncia trionfante, urbi et orbi, su Twitter. Sfortuna vuole, però, che quel nuovo stemma delle forze armate che voleranno tra le stelle, richiami troppo da vicino lo stemma della flotta spaziale di Star Trek. Sfortuna vuole, ancora, che George Takei, il signor Hikaru Sulu, ufficiale timoniere della serie classica, non abbia gradito, invitando il Presidente Trump a pagare i diritti d’autore dato che, come detto, l’emblema sia troppo uguale a quello che egli ha indossato e “difeso” in tre stagioni di Star Trek serie classica.

Anche alla rete non è sfuggita la somiglianza e hanno sbeffeggiato il tweet del presidente insieme al logo e all’idea di inviare le truppe nello spazio in tuta mimetica, ironizzando sul fatto che nello spazio, freddo, buio e inospitale ci sia poco da mimetizzare.

Il National Defence Authorization Act firmato da Trump lo scorso mese sancisce la nascita del Us Space Force avranno il compito di proteggere gli interessi degli Stati Uniti nello Spazio.

Francesco Cappello

Lasciaci un commento