Depardieu diventa russo per non pagare le tasse in Francia

3 gennaio 2013 – Cosa non si fa per non pagare le tasse. C’è chi nasconde il surplus alle isole Cayman, come Google, e chi invece diventa cittadino russo. È il caso del noto attore francese, ma nel suo caso ex-cittadino francese, Gérard Depardieu, che è divenuto russo da un giorno all’altro grazie al presidente Vladimir Putin. depardieu_con_colbaccoMa come mai un’icona del cinema d’oltralpe è divenuto concittadino di Fëdor Dostoevskij o Vladimir Majakovskij? Tutto nasce da un provvedimento del governo francese che, in tempi di ristrettezze economiche, e seguendo il motto che in tempi di crisi tutti, ma proprio tutti, non come Italia, devono fare sacrifici, ha deciso che chi ha introiti superiori al milione di euro il 75% di ciò che guadagna deve andare al fisco.

Da qui l’ira del noto attore che ha trasferito, quasi immediatamente, la sua residenza nel vicino Belgio e nel contempo aveva minacciato di restituire il passaporto alle autorità francesi. Ma a quanto pare questo non è bastato perché il presidente russo, Putin, ha accolto il grido di dolore e ha concesso la cittadinanza russa a Gérard Depardieu.

È anche vero che la norma che tassa il 75% è già stata dichiarata anticostituzionale, ma il governo francese non demorde e troverà sicuramente qualche altro escamotage per tassare tutti, ma proprio tutti, i suoi cittadini e residenti, proprio come avviene in Italia.

Francesco Cappello

Rispondi