Crollo falesia Sant’Andrea. Tutti parlano di urgenza ma quando i lavori?

22 maggio 2013 – Il 13 maggio scorso presso il locale Babilonia si è tenuta una Conferenza di Servizi relativa all’intervento di messa in sicurezza del costone roccioso situato sul lato nord dell’Insenatura di Sant’Andrea. crollo_s_andreaLa falesia è balzata agli onori della cronaca a causa di alcuni crolli che hanno compromesso e danneggiato la passeggiata verso la cosiddetta “punta”. Alla conferenza hanno partecipato il Sindaco del Comune di Melendugno, Marco Potì; l’arch. Salvatore Petrachi, responsabile dell’Ufficio tecnico dello stesso comune; l’ing. Antonio Pulli, direttore del Servizio lavori pubblici della Regione Puglia; l’arch. Michela Catalano per la soprintendenza per i beni architettonici di Lecce; l’ing. Roberto Aloisio rappresentante per la Provincia di Lecce dell’ufficio ambiente; il m.llo Antonino Mascari in rappresentanza della capitaneria di porto di Gallipoli; il prof. Paolo Sansò, geomorfologo dell’università del Salento e l’ing. Cristian Luigi Campa, portatore di interessi pubblici. Tutti i partecipanti, consci dell’imminenza dell’arrivo della stagione estiva e consapevoli di mettere in sicurezza lo stato dei luoghi hanno insistito per realizzare i lavori con urgenza. Addirittura l’Autorità di Bacino della Puglia, non presente alla Conferenza, si riserva di esprimere parere contrario o favorevole alla realizzazione delle opere solo quando vi sarà effettivamente la disponibilità finanziaria per eseguire i lavori. E gli operatori turistici aspettano insieme ai bagnanti che hanno già “assaggiato” il primo bagno a Sant’Andrea.

Francesco Cappello

verbale conferenza servizi

Lasciaci un commento