Con Islendinga in Islanda è più difficile l’incesto. Solo per android per ora

18 aprile 2013 – Ormai gli smartphone di ultima generazione sono diventati tanto diffusi e affidabili che anche la creazione delle cosiddette app fanno notizia. È il caso di un app un po’ particolare che nello specifico impedisce di fare errori con un parente prossimo. no_incesto_islandaL’app in questione di chiama Islendinga ed è specifica per il mercato islandese, ma questo non impedisce di essere utilizzata anche in altri paesi. Nello specifico l’app impedisce l’incesto. L’Islanda ha una popolazione di appena 320mila persone e la maggior parte degli islandesi discendono dallo stesso albero genealogico e quindi la possibilità di incrociare un cugino, senza saperlo, è molto alta. Infatti un detto islandese dice che sull’altro lato del letto potrebbe trovarsi una cugina o cugino. Per questo tre ingegneri islandesi hanno creato l’app Islendinga che permette a persone che non si conoscono di far interagire gli smartphone tra di loro e sapere subito se vi è consanguineità. Prima di questa applicazione, gli islandesi potevano contare su un sito web chiamato Islendingabok che permetteva di rintracciare il loro patrimonio genetico. Il sito contiene un database di ogni persona nata in Islanda dal 18° secolo in poi, ma ora con quest’app si può controllare il DNA in un lampo. L’app gira solo su android, per ora ma presto sarà disponibile anche per iPhone.
Francesco Cappello

Lasciaci un commento