Con il cavallo alla scoperta del Salento più segreto

Agosto, tempo di vacanze, di mare e di gite. Sono innumerevoli le iniziative volte a permettere al turista di conoscere il Salento anche al di fuori del solo mare e delle spiagge. Per esplorare il territorio salentino nella sua totale espressione si possono scegliere diversi mezzi di trasporto.

I più ovvi sono l’automobile e la bicicletta e, soprattutto, con la seconda si possono percorrere alcuni itinerari che si snodano attraverso le numerose piste ciclabili. Ma per coloro che durante la propria vacanza sono in cerca di emozioni forti e uniche, un trasporto veramente “alternativo” è il cavallo. In sella a questo splendido animale si possono scoprire aree di pregio naturalistico e ambientale dove con altri mezzi sarebbe impossibile arrivare. Il luogo migliore per iniziare una simile avventura è un centro equestre. Il più conosciuto è nel comune di Otranto. L’Ippogrifo, conosciuto dal 1969 come il maneggio di Lucio, è collocato in un vero paradiso naturale a pochi metri dai Laghi Alimini, magnifici laghi salmastri separati da un istmo di terra a 8 km a nord di Otranto sulla provinciale 151.

Lucio ha dei lunghi baffi, il cappello e lo sguardo da cowboy; in sella ad un cavallo nero e poderoso, ha affascinato lo scrittore olandese Bjorn Larsonn; è stato il consulente tecnico della traduzione in italiano di due libri del celebre Dott. Robert M. Miller I Misteri del Cavallo e Imprint Training del puledro appena nato a cura di Serena Cappello  e pubblicati da Hydrusa.com; ha ispirato Vittorio Stagnani, scrittore e giornalista pugliese, che ha raccontato nel suo libro “Puglia fuori Strada”. Ma il maneggio di Lucio non è solo equitazione, cultura, turismo ed escursioni in allegria: è anche tv e cinema. Dopo i servizi di Sereno Variabile e Linea Blu l’ultimo lavoro che vede la comparsa di Lucio sullo schermo è il cortometraggio “Cusutu ‘ncoddu – Cucito addosso” di Giovanni La Parola, un cortometraggio girato lo scorso anno presso la Masseria Ceppano, a Otranto, che ha già ottenuto diversi premi internazionali.

 

Serena Cappello

One Reply to “Con il cavallo alla scoperta del Salento più segreto”

  1. Lucio è propio bravo! quello con i baffi. Una volta mi a accompaniato con il cavallo nero a una escurzione con mia figlia: Erano tanti anni fà devo tornare a trovarlo alli alimini;

Lasciaci un commento