pluriball come nasce

Come nasce il pluriball? Un’invenzione nata per sbaglio

Non c’è cosa più bella di un’invenzione avvenuta per caso. Un giorno, dopo la seconda guerra mondiale, in una ditta qualsiasi si stava cercando di creare una nuova tenda per la doccia unendo due fogli di plastica. Come tenda da doccia non ebbe molto successo e a qualcuno venne in mente di commercializzare il nuovo prodotto come tenda da parati.

Ma anche come prodotto per i muri ebbe poco successo. Le due tende da doccia appiccicate l’una all’altra furono commercializzate anche come isolamento delle serre ma anche in questo caso il fallimento era dietro l’angolo. Niente da fare questi due fogli di plastica non volevano avere un senso.

Eppure qualcuno, il solito anonimo, un giorno ci mise lo zampino. Doveva spedire un computer, un IBM 1401, un giorno del 1959, e pensò di avvolgerlo con quei fogli di plastica che dovevano essere utilizzati, all’inizio come tende da doccia. Era nato il pluriball.

Il “mille-bolle” è un giocattolo fantastico e divertente creato per caso e apprezzato da essere a due e quattro zampe. Ebbene sì anche ai cani piace schiacciare le bolle del pluriball. E si divertono anche.

L’azienda che ha brevettato la fu tenda per la doccia di chiama Bubble Wrap e ogni anno ospita un premio ‘Young Inventor’ che incoraggia a trovare modi alternativi per usare i pluriball al di fuori dell’imballaggio. Sia che abbiate bisogno di un copri-porta o di una sedia a rotelle protetta dal pluriball, giovani inventori lavorano ogni anno per cercare di creare il più uso del fogli con le bolle.

Il nostro modo preferito per distruggere un puriball è arrotolarlo come un tubo e girarne le estremità. Un concerto di scoppietti prenderanno avvio.

 

Lasciaci un commento