come cancellarsi da internet

Come cancellarsi da internet: cose che dovresti sapere

Se la scorsa volta abbiamo parlato di come ci siano quasi tre miliardi di persone che non sono mai entrate su internet oggi vi vogliamo parlare di coloro che vorrebbero cancellarsi da internet, per un qualsiasi motivo. O che sulla rete non avrebbero mai voluto entrarci.

Ma come cancellarsi da internet, dal mare magnum del web?

Stamane abbiamo provato a dare qualche risposta a questa domanda ma non senza fare una dovuta avvertenza. Cancellarsi da internet è come spegnere il cellulare e tagliare la SIM. Se lo fate taglierà  i vostri contatti con tutti.  Spegnere il cellulare e cancellarsi da internet potrebbe pregiudicare la vostra ricerca di un lavoro così come impedirà a chiunque di rintracciarvi in qualsiasi ora del giorno e della notte.

Cancella o disattiva i tuoi account di shopping, social media e servizi web

Intanto fai mente locale e pensa ai suoi profili sui social media. A parte i grandi (Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn, Tik Tok), hai vecchi account su siti come MySpace, subito.it, Ebay o Libero? Su quali altri siti di shopping ti sei registrato? Forse Zalando? o Wish? O il tuo fornitore di servizi web come Alice, Dazn, Netflix.

Per sbarazzarti di questi account, vai nelle impostazioni del tuo account e cerca un’opzione per disattivare, rimuovere o chiudere il tuo account. A seconda dell’account, potresti trovarla sotto Privacy o Sicurezza, o qualcosa di simile.

Se hai problemi con un particolare account online, prova a cercare online “Come cancellare”, seguito dal nome dell’account da cui ti vuoi disiscrivere. Internet stesso dovrebbe essere in grado di aiutarti a trovare le istruzioni su come eliminare quel particolare account.

Se per qualche motivo ci sono degli account non eliminabili, cambia le informazioni nell’account con qualcosa di diverso dalle tue informazioni reali. Qualcosa di falso o completamente casuale.

Su Libero.it, per esempio, vi è una comoda funzione, manuale, che dovrebbe permettere all’utenti di cancellarsi dalle mailing list ma non è detto che funzioni. Perchè se da una parte c’è l’utente che vuol cancellarsi dall’altra parte ci dovrebbe essere un sistema programmato per farlo.

Aziende che raccolgono dati (data broker)

Ci sono aziende che raccolgono le tue informazioni. Si chiamano data broker. Quando compilate un’informativa sulla privacy sappiate che state per cedere quei dati ad un ente che a sua volta li aggrega e li elabora mettendoli insieme ad altri che vi riguardano. Cosa buona sarebbe modificare le vostre impostazioni sulla privacy in modo da limitare questa pratica. In teoria in Italia esiste una nuova normativa sulla Privacy (GDPR 2018) ma come tutte le belle leggi europee nulla sembra cambiato dal 1993 e i nostri dati continuano a frullare nei calderoni dei data broker.

Esiste comunque, un sito, in inglese, che promette, per poco meno di 11 dollari al mese di nascondere i vostri dati. Solo che il servizio è annuale e non sappiamo se funziona con i data broker europei. Se volete cancellarvi da internet potete provare joindeleteme.com e ce lo fate sapere con un telegramma.

Attenzione: Se ti rimuovi da questi siti di brokeraggio dati, ti rimuoverai anche dai risultati di ricerca di Google, rendendo così molto più difficile per le persone trovarti. Joindeleteme fornisce una serie di guide fai da te su come rimuoverti da solo.

Rimuovi le tue informazioni direttamente dai siti web

Ora passiamo all’azienda che ti fornisce la connettività a casa o sullo smartphone. Puoi contattali e farti rimuovere dagli elenchi online.
Se invece vuoi sparire da qualche forum o far cancellare qualche post imbarazzante devi contattare il webmaster o il gestore del sito e chiedere di essere rimosso. Ogni sito, un contatto, e quindi una rimozione e verificare che questo venga effettivamente fatto. Per trovare i loro indirizzi basta guardare la sezione “Chi siamo” o “Contatti del sito” per trovare la persona giusta da contattare. Per cercare invece l’intestatario del dominio basta andare su we.register.it e cercare il nome del dominio che vuoi contattare. Sfortunatamente negli ultimi anni le informazioni sui domini soffrono della sindrome della privacy e cercare informazioni sui registranti sta divenendo sempre più difficile. Nella mail che invierai dovrai inserire anche l’avviso che i dati contenuti nella mail stessa non potranno essere conservati nè ceduti. Per esempio se il tuo nome è finito su questo sito basterà inviare una mail a info@melendugno.net e chiederne la rimozione.

Rimuovere le informazioni personali dai siti web

Se i gestori di cui sopra non eseguono la rimozione potresti inviare a Google una richiesta di rimozione legale a Google. La tua richiesta verrà presa in carico ed eseguita. A noi è successo. Google dopo aver provveduto alla deindicizzazione ci ha comunicato della rimozione e noi abbiamo cancellato il nome in questione.

Il processo di rimozione potrebbe richiedere un po’ di tempo, e non c’è garanzia che abbia successo, ma è anche la vostra migliore risorsa se volete sparire dal web.

Rimuovere i risultati di ricerca obsoleti

Diciamo che c’è una pagina web con informazioni su di te di cui vorresti sbarazzarti – come la pagina del personale del tuo ex datore di lavoro, mesi dopo che hai cambiato lavoro. Li contatti per fargli aggiornare la pagina. Lo fanno, ma quando cerchi il tuo nome su Google, la pagina appare ancora nei risultati di ricerca – anche se il tuo nome non si trova da nessuna parte quando clicchi sul link. Questo significa che la vecchia versione della pagina è nella cache dei server di Google.

Puoi inviare l’URL a Google nella speranza che aggiorni i suoi server, cancellando il risultato della ricerca nella cache in modo che tu non sia più associato alla pagina. Non c’è garanzia che Google rimuova le informazioni memorizzate nella cache, ma vale la pena provare per eliminare il più possibile la tua presenza online da internet.

Ultimo passo: rimuovere gli account di posta elettronica

Dovrai accedere al tuo account e trovare l’opzione per eliminare o chiudere l’account. Libero.it, per esempio, cancella gli account dopo 6 mesi di inattività.

E ora?

Ti sei cancellato da internet? Veramente pensi di essertene uscito? Ricorda che ci sono alcune cose che non sarete in grado di eliminare definitivamente da internet. Rimarrà sempre un ricordo, una traccia un post che non ricordi di aver messo, un annuncio di vendita o una recensione ad un servizio. Per cancellarsi da internet ci vuole pazienza e tempo e non è detto che ci riusciate.

Francesco Cappello

Fonte ispiratrice

Lasciaci un commento