Cinguettio tra Emiliano e Stefàno. Schittulli non interviene ma bacchetta la stampa per non aver riportato la querelle

4 maggio 2015 – “Ieri pomeriggio mi sono imbattuto su Twitter in un “cinquettio” alquanto vivace fra Michele Emiliano e Dario Stefàno sulla TAP”. francesco_schittulli_tweet“Per il rispetto che nutro nei confronti delle numerose spaccature e divisioni che interessano la coalizione avversaria non sono intervenuto e stamattina sono rimasto anche non poco sorpreso che neppure la stampa, sempre solerte a riportare la cronaca delle divisioni interne al centrodestra, abbia riportato l’interessante querelle. E in un’improbabile difesa del suo premier Matteo Renzi, Michele Emiliano scriveva: “A Renzi di Tap non gliene frega nulla, ha trovato la questione sul suo tavolo un anno fa”.

Peccato che proprio Renzi oggi dichiara, a proposito dell’infrastruttura che approderà in Puglia a San Foca, nella marina di Melendugno: «Considero l’aver portato il gasdotto Tap come uno dei risultati più rilevanti del mio governo. Il gasdotto che parte dall’Azerbaijan e che arriverà in Puglia sta per avere l’ultimo passaggio formale. Con l’ultima decisione del Consiglio dei Ministri abbiamo risolto quella che era una barzelletta a livello europeo, perché il tubo arrivava ma non si sapeva dove portarlo».

Ora lo sa anche Emiliano!

Dichiarazione di Francesco Schittulli, candidato alla presidenza della Regione Puglia per il centrodestra.

Lasciaci un commento