“Bisogna intervenire subito e con fermezza” chiesti i cani antidroga all’ingresso delle discoteche

9 agosto 2015 – Aveva 19 anni e aveva passato la serata in discoteca a Santa Cesarea, al Guendalina. Si chiamava Lorenzo Toma, di Lecce e alle 6.30 di questa mattina è deceduto al Vito Fazzi di Lecce. Dal magistrato di turno, Stefani Minnini, è stata disposta l’autopsia per capire cosa sia successo ad un giovane entrato in una discoteca per passare un serata divertente e ritrovato agonizzante la mattina dopo davanti allo stesso locale. Ovviamente dopo la chiusura del Cocoricò a Riccione il dibattito sulla facilità di procurarsi sostanze stupefacenti all’ingresso delle discoteche si fa ancora più infuocato in questi giorni di agosto.

«Bisogna intervenire subito e con fermezza per evitare che altri giovani possano incorrere nello stesso rischio, soprattutto nel mese di agosto quando ogni giorno e’ pericoloso. Basta perdere tempo, ora vasta operazione cani antidroga all’ingresso disco per evitare altre morti Torno a chiedere, quindi, che il Ministero dell’Interno attivi immediatamente una importante operazione di controllo in tutta Italia con cani antidroga all’ingresso delle discoteche: solo così si eviterà di fare entrare la droga nelle discoteche».

Lo dichiara l’onorevole Nuccio Altieri dei Conservatori e Riformisti.

La Redazione

Lasciaci un commento