masturbarsi

Azienda offre ai suoi dipendenti luoghi per l’onanismo. Completi di tutto

Immaginate, è da qualche ora che siete al lavoro. Avete accumulato un po’ di stress e invece di prendervi una pausa e bervi un caffè o sgranchirvi le gambe facendo due passi vi alzate dalla vostra sedia e vi chiudete in un “wank pods”.

Il sito web per adulti Stripchat, con sede a Cipro, ha installato quattro baccelli per i suoi 200 dipendenti e consentirà loro pause pagate di 30 minuti durante l’orario di lavoro per fare uso di questi ovetti per masturbarsi. Sì avete letto bene e non è un errore di difitazione. La decisione di installare questi ovetti è stata presa per aiutare i dipendenti per far fronte allo stress della pandemia di COVID-19. Immaginate 200 dipendenti che condividono i quattro baccelli e che sono in fila per “tirarsi una pugnetta”.
I pod, che sembrano grandi palle futuristiche, sono dotati di schermi 4K, cuffie, realtà virtuale, gli immancabili fazzolettini e una comoda sedia per masturbarsi. Anche il lubrificante sarà fornito dal datore di lavoro.

Stripchat non è la prima ad offrire pause di masturbazione. L’anno scorso, Erika Lust Films, 36 dipendenti, ha invitato i suoi dipendenti ad avere pause di 30 minuti per la masturbazione, sempre a causa dell’agitazione causata dalla la pandemia. Questa compagnia è andata più low-tech, offrendo una “stazione di masturbazione” piuttosto che una palla high-tech in cui ci si può fare una sega.

Immaginate una squadra di impiegati felici che esprimono le loro frustrazioni, abbassano l’aggressività, aumentano la produttività chiudendosi in un loculo dandosi all’onanismo.

E poi volete mettere come suggeriscono alcuni studi gli orgasmi hanno benefici per la salute perchè viene ridotto il rischio di cancro alla prostata.

Lasciaci un commento