Amministrative 2012 tra comizi, iniziative comunali e programmi clonati

(29 aprile 2012) MELENDUGNO – Ad una settimana esatta dal voto amministrativo del 6 e 7 maggio prossimo si moltiplicano i comizi pubblici e le iniziative per certificare la bontà delle varie forze in campo.

Allo stato attuale sono quattro i candidati che si contendono la poltrona di sindaco del Comune di Melendugno: Marino Giausa, Genis Luca Camassa, Marco Potì e Roberto Felline. Al vincitore il compito di traghettare la Città di Melendugno nel dopo Vittorio Potì, lo storico sindaco, e personalità politica, scomparso recentemente a causa di un male incurabile.

Su facebook, popolare social network, e su youtube, contenitore video di proprietà di Google, si sprecano i video, all’insegna della trasparenza, della competizione elettorale. Anche la pubblica amministrazione è scesa in campo con il desiderio di farsi valutare dal cittadino. Sul sito del comune è partita l’iniziativa dal titolo “Il comune sei Tu” dove, in attuazione del decreto Brunetta, è possibile valutare i dipendenti comunali.

«La valutazione  – si legge sul sito – determinerà in parte la cd. performance organizzativa (ossia la valutazione dell’operato di un determinato ufficio) che insieme alla performance individuale dei singoli impiegati comunali comporterà la definizione dei premi collegati alla produttività di ciascun dipendente. In altri termini lavorare meglio potrà ( anche se in parte) aumentare o diminuire la loro retribuzione».

Per partecipare all’iniziativa basta scaricare il modulo e consegnarlo a mano presso l’edificio comunale oppure inviarlo per posta elettronica.

Intanto le liste hanno già iniziato i comizi pubblici, anche questi reperibili su Facebook e Youtube, per illustrare i programmi ai cittadini e su cosa si ha intenzione di fare a partire dell’8 maggio prossimo. Tutti e quattro i programmi, sono reperibili sul sito del comune di Melendugno e tra i vari propositi spunta un documento esclusivo. Il programma della lista numero due, guidata da Genis Luca Camassa, è stato copiato di sana pianta dal programma di Taviano Libera che ha portato Carlo Portaccio alla guida della sua città, Taviano appunto, lo scorso anno, il 16 maggio 2011.

La redazione

qui il programma della lista numero 2 

qui il programma di Taviano libera

Rispondi