Disposta ispezione sul corpo di Roberto Camassa, forse suicidio. Ma gli amici non ci credono

    Cinque giorni passati nell’angoscia e poi il ritrovamento nelle campagne di Campi Salentina e per Roberto Camassa di Melendugno non c’è più nulla da fare. Si era allontanato volontariamente domenica scorsa, 14 gennaio, la sua auto era stata ritrovata sempre a Campi. A dare l’allarme della scomparsa era stato il padre del giovane uomo preoccupato di non vederlo rientrare a casa. Chi lo conosceva bene lo descrive come un bravo ragazzo, un uomo buono, come forse ce ne sono pochi di questi tempi. Roberto era andato dalla sorella che abitava proprio a Campi Salentina e nelle cui campagne aveva abbandonato l’auto e il cellulare. Si parla di un biglietto in cui chiedeva di essere lasciato tranquillo. Sul corpo esanime di Roberto, ritrovato nel pomeriggio di oggi, 19 gennaio, è stata disposta l’ispezione cadaverica ma pare si tratterebbe di suicidio, ma gli amici su Facebook non ci credono e sperano che la giustizia faccia il suo corso.

    Aggiornamenti nelle prossime ore.

    La Redazione


    'Disposta ispezione sul corpo di Roberto Camassa, forse suicidio. Ma gli amici non ci credono' nessun commento

    Commenta per primo!

    Rispondi

    Melendugno.net 2003-2017 - Tutti i diritti sono riservati; Editore: Zoraide Editore – partita Iva 04559060753; Melendugno.net fa parte del network Ilportaledelsalento.net; Iscritto al n. 25 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 5 dicembre 2013; Direttore Responsabile: Francesco Cappello Redazione: Via Foscolo, 12 – Borgagne di Melendugno (LE) info@melendugno.net

    Web agency

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi