Questura di Lecce, 2 pesi 2 misure: favorisce TAP ma denigra i “facinorosi” manifestanti

    Ieri è stata una giornata storica per Melendugno, Borgagne e paesi limitrofi. Si è dimostrato all’intero Salento e alla Nazione che uno sciopero totale del salento e’ possibile.

    E possiamo dire questo nostro pensiero sol perchè la manifestazione di ieri ha avuto un enorme successo. Tutte le attività commerciali, artigianali e professionali dell’intero territorio di Melendugno hanno abbassato le saracinesche, lasciato gli attrezzi in garage e chiuso le porte degli studi. Sono stati garantiti solo i servizi essenziali. E’ d’obbligo constatare però come la Questura di Lecce usi la tecnica del tecnica dei due pesi, due misure. Nel corteo di ieri mattina, a Melendugno, vi erano qualche migliaio di persone che non avevano in animo di creare problemi con chicchessia se non fare la loro brava, bella e festosa manifestazione. La Questura di Lecce, nel suo comunicato di “fine lavori” di ieri sera si è affrettata a comunicare, urbi et orbi, che era stata predisposta una forza di pace (in tenuta antisommossa) a protezione della sede TAP in via Mozart dopo che questa era stata “devastata” il 13 novembre scorso. Sappiate, cari “facinorosi” melendugnesi, che lanciare uova contro la sede di una multinazionale che usa i vostri terreni con la benedizione di un funzionario dello Stato significa devastare una sede. Infine vorremmo rilevare l’uso dei muretti a secco millenari presenti nella zona cuscinetto e nella zona rossa. Sappiate, sempre, cari “facinorosi” melendugnesi che se siete voi ad utilizzare le pietre millenarie di quei muretti siete perseguibili penalmente e duramente mentre se lo fanno gli operai di una qualsiasi multinazionale, in questo caso chiamata TAP (Trans Adriatic Pipeline), è lecito, se non favorito. E’ normale spazzare con un colpo di ruspa muretti a secco millenari. Illecito, se qualche dimostrante ha l’alzata di ingegno di prendere qualche pietra da quei muretti protetti da chissà quale trattato internazionale.

    Francesco Cappello


    'Questura di Lecce, 2 pesi 2 misure: favorisce TAP ma denigra i “facinorosi” manifestanti' nessun commento

    Commenta per primo!

    Rispondi

    Melendugno.net 2003-2017 - Tutti i diritti sono riservati; Editore: Zoraide Editore – partita Iva 04559060753; Melendugno.net fa parte del network Ilportaledelsalento.net; Iscritto al n. 25 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 5 dicembre 2013; Direttore Responsabile: Francesco Cappello Redazione: Via Foscolo, 12 – Borgagne di Melendugno (LE) info@melendugno.net

    Web agency

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi