Antonio Caprarese festeggia i suoi primi 100 anni. Tre centenari a Borgagne. E’ record

    24 ottobre 2017 – Oggi Borgagne realizza un primato tutto suo. Tre centenari vivono lucidamente il proprio paese. Oggi Antonio Salvatore Caprarese compie i suoi primi cento anni. A Borgagne, Antonio è conosciuto come “lu mutu”, sì perché un secolo fa a causa di una forte febbre a pochi mesi dalla nascita perse per sempre la possibilità di sentire ed in seguito parlare. Ma Antonio non si perse d’animo e condusse e ha vissuto intensamente la sua vita. Figlio di 6 fratelli, il padre morì durante la Prima Guerra Mondiale quando lui aveva poco meno di due anni, sa leggere e scrivere e soprattutto comprende, tuttora tutto ciò che gli dite perché guarda in faccia l’interlocutore e legge il labiale. Non c’è bisogno di urlare anche se per istinto lo facciamo, Antonio non sentirà mai ciò che gli state dicendo ma sicuramente risponderà a modo suo e si farà certamente capire. E’ stato il primo mastro calzolaio di Borgagne. “Faceva le scarpe a tutti” ci racconta sua figlia, Maria Luisa, che ci fa da interprete. Non solo, visitando le tante masserie che circondavano Borgagne e avendo egli stesso sei figli da sfamare capì che comprare delle pecore e fare il formaggio poteva essere la soluzione per sbarcare il lunario. E quindi di giorno accudiva il gregge, poi smetteva i panni di pastore e costruiva scarpe e grazie ad una piccola pensione che gli passava lo stato sociale ha potuto accudire la sua famiglia e oggi insieme ai suoi figli, nipoti e bisnipoti può tagliare il traguardo del primo secolo di vita. Il suo segreto per arrivare a cento anni? Un bel piatto di spaghetti con il sugo.

    Per quanto riguarda Borgagne, invece, la piccola comunità, di un paio di migliaia di persone, può festeggiare oggi i suoi primi tre centenari.

    Francesco Cappello


    'Antonio Caprarese festeggia i suoi primi 100 anni. Tre centenari a Borgagne. E’ record' 1 commento

    1. 5 novembre 2017 @ 17:00 luigi

      BOMBASTICO::::::::::::::::::::::::::::mio PADRE

      Reply


    Rispondi

    Melendugno.net 2003-2017 - Tutti i diritti sono riservati; Editore: Zoraide Editore – partita Iva 04559060753; Melendugno.net fa parte del network Ilportaledelsalento.net; Iscritto al n. 25 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 5 dicembre 2013; Direttore Responsabile: Francesco Cappello Redazione: Via Foscolo, 12 – Borgagne di Melendugno (LE) info@melendugno.net

    Web agency

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi